Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

 


01.07.09
A Caterina Giacchetti con 2'06"89 sui 200m farfalla, Alessandro Terrin con 27"22 nei 50m rana e la staffetta azzurra femminile sui 4 per 100 misti, l'ultima giornata di gara regala la medaglia d'oro ed il miglior tempo di sempre ai Giochi del Mediterraneo.

Completa l'en-plein azzurro l'argento di Federico Colbertaldo nei 1.500 stile libero con 3'59"42, il bronzo di Roberta Panaria nei 50 dorso con il tempo di 31"97, mentre nei 200 farfalla uomini secondo e terzo sono Francesco Vespe (1'57"78) e Niccolo Beni (1'57"92).

La sorpresa arriva dall'ultima gara in programma con il record mondiale nei 100 dorso del primo frazionista spagnolo Aschiwin Wildeboer Faber con 52.38.

Termina anche l'impegno dell'equipe specialistica per il nuoto dei cronometrisiti azzurri, pienamente soddisfatti per il lavoro di timing svolto nei cinque giorni di gare.

"Abbiamo iniziato con il record del mondo della Pellegrini e chiuso con un altro record mondiale. Non capita tutti i giorni" - commenta il direttore del servizio di cronometraggio e consigliere federale, Antonello Somma. Il lavoro fatto in collaborazione con MSL e la FIN ha dato i suoi frutti. Siamo sicuri di aver fatto ben figurare il Comitato Organizzatore e non aver deluso il pubblico delle piscine Le Naiadi che ha visto uno spettacolo sportivo di altissimo livello".

[Pescara 2009]