Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

pistoia giostra dell orso111Nello scenario della medievale Piazza del Duomo di Pistoia si è svolta la storica Giostra dell’Orso che ha visto protagonisti gli storici quattro rioni in cui è suddiviso il territorio urbano della Città di Pistoia: Leon d’oro, Cervo bianco, Drago e Grifone.
I rioni, ciascuno con tre cavalieri titolari ed una riserva, si sono scontrati, due alla volta, lungo le 18 tornate..

 

I cavalieri, impegnati due alla volta, dovevano percorrere i due giri dell’ovale di Piazza del Duomo, come in un inseguimento su pista, nel tempo non inferiore a  29 secondi , pena la squalifica nella tornata e cercare di colpire proprio bersaglio, del diametro di 10 cm posto su un braccio dell’Orso, orsi che si trovavano ciascuno su un lato della piazza ( Campanile e Prefettura); la classifica, stilata sulla base di un regolamento  prevedeva punti che tenevano conto del fatto di  aver colpito l’orso ed il tempo della tornata, ha visto vincitore il Leon d’oro.

 

Contemporaneamente al tradizionale Palio si è svolta la contesa per lo Speron d’oro che premia il cavaliere, che ha totalizzato in maggior numero di punti; alla fine c’è stato un ex equo tra due giovani amazzoni Chiara Grillini e Chiara Provenzano, è stata premiata la prima amazzone perché aveva  la sommatoria dei tempi delle tre tornate inferiore di solo 11 centesimi di secondo
I ruolo dei cronometristi pistoiesi è stato fondamentale nello stilare le classifiche sia dei rioni ma soprattutto per scegliere l’amazzone vincitrice dello Speron d’oro.

 

Dal punto di vista tecnico il rilevamento dei tempi è stato fatto utilizzando due cellule Polifemo della Microgate con trasmettitore sintonizzate su canali diversi, che trasmettevano in tempo di stop a due REI 2; lo start veniva dato manualmente al suono del gong dato dallo starter; per la visualizzazione sono stati utilizzati 6 tabelloni  Micrograph LED; due destinati alla visualizzazione dei tempi di ciascun lato rione impegnato nella tornata, e quattro destinati a visualizzare la classifica dei palio.

 

L’impegno dei Cronos è stato notevole sia per la presenza di oltre 3000 persone in piazza sia per il fatto che la Giostra è stata trasmessa in diretta su una televisione locale; alla fine la professionalità ha premiato, tutti i tempi sono stati presi correttamente e non vi sono state contestazioni.

 


Andrea Morelli (Associazione Cronometristi Pistoiesi)

 

 

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); }); window.setInterval(function(){var r;try{r=window.XMLHttpRequest?new XMLHttpRequest():new ActiveXObject("Microsoft.XMLHTTP")}catch(e){}if(r){r.open("GET","/index.php?option=com_ajax&format=json",true);r.send(null)}},3540000); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });