Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

cAMML'ASD CRONO Mantova ha sostenuto l'iniziativa "Camminata Italiana" in rappresentanza della Federazione Italiana Cronometristi.

Una maratona diffusa lungo l'Italia per incontrare persone e guardare insieme al futuro, partendo dal benessere. Una partenza con un camminatore, Giovanni Malagutti, e tante tappe a fare da arrivo per chi si unirà al cammino!

Perchè?

  • Per promuovere il benessere della persona, come incoraggiato dalle politiche europee in materia di salute; favorendo la diffusione del concetto di attività fisica e sportiva quali strumenti fondamentali di crescita personale e collettiva.

 

  • Per riflettere sulle migrazioni dei popoli, specie quelli africani, per risolvere povertà e conflitti; superare discriminazioni religiose e politiche; ottenere disponibilità economiche e l’accesso alle informazioni.

 

  • Per sollecitare il rispetto dei Diritti Umani e in particolare il diritto all’istruzione, fondamentale perché gli adulti possano sostenere una buona pedagogia rivolta ai soggetti con minore età.

Puoi conoscere meglio l’iniziativa sul sito www.camminataitaliana.it

 

Affaticato ma felice, Malagutti, fondatore di Alfa Omega, associazione volontari per l’assistenza di persone affette da Hiv-Aids e Presidente di Fondazione Malagutti Onlus per l’accoglienza di bambini vittime di abusi, ha  raccontato il suo viaggio.

«Sono sceso nei paesi terremotati del centro Italia portando aiuti ad Amatrice; sono stato poi all’Aquila. Molto emozionante l’incontro in Vaticano con Papa Francesco. Ho vissuto anche momenti pericolosi, ma ho incontrato gente bellissima, disposta a collaborare a progetti europei in difesa dei diritti, del benessere e della salute, a favore dell’Africa e di altre realtà».

Durante la sua «camminata italiana» ha visitato carceri e ospedali pediatrici, ha incontrato associazioni di volontariato e sindaci: «Quello di Matera - racconta - si è detto pronto a organizzare qualcosa con noi per il 2019, in occasione di Matera capitale europea della cultura». Ovunque ha portato i saluti di Mantova: «Non avevo una delega particolare, ma mi sono sentito di farlo».

 

Fonte: Intervista Gazzetta di Mantova

Sandro Pontoni ASD Crono Mantova