Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

AlgheroUomini di squadra che hanno lavorato ininterrottamente dietro le quinte per certificare i successi di questa edizione Mondiali 2018 Rally Sardegna.

La Federazione Italiana Cronometristi ha riunito la sua migliore équipe per certificare i risultati del campionato sugli sterrati del nord Sardegna durata quattro giorni, 313 chilometri cronometrati e 1386 chilometri totali, terminata proprio nell'ultima prova speciale.

Il Centro Classifica FICr Asd Crono Sassari Mario Siddi in partnership con Assokronos Trentina, Crono Cagliari, Cronometristi Salentini e ASD Alberto Giordanengo FICr Savona ha lavorato con entusuiasmo e spirito di squadra che contraddistingue da sempre la Federazione Italiana Cronometristi.

 

 

 

 

LA GARA

Neuville-Gilsoul, su Hyundai i20 Coupè Wrc, hanno trionfato in questa edizione Rally Italia Sardegna, tappa italiana del campionato del mondo rally che si è conclusa domenica 10 Giugno ad Alghero.

Il belga, già leader della classifica generale, rimonta secondo dopo secondo il suo distacco nei confronti di Sebastien Ogier, fino a portarsi a soli otto decimi dal campione del mondo in carica prima del Power Stage finale.

Due davanti e tutti gli altri dietro ad inseguire. I distacchi parlano chiaro: al terzo posto Esapekka Lappi e Janne Ferm, Toyota Yaris WRC, hanno concluso a 1'56"3 dalla vetta, guadagnando comunque il podio. Quarto Hayden Paddon, con Sebastian Marshall al volante di una Hyundai i20 Coupé WRC, a 2'55"2; al quinto posto Mads Ostberg, con Torstein Eriksen su Citroen C3 Wrc, a 3'10"9.

Con questo successo Neuville centra il suo secondo trionfo in Sardegna e, soprattutto, allunga in classifica sul rivale diretto, portandosi a 149 punti contro i 122 di Ogier. Terzo posto per Tanak a 79, quarto per Lappi a 70, quinto per Sordo a 60.