Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Stresa RecordLa Federazione Italiana Cronometristi certifica i tentativi di record durante le prime prove in vista dell’attesissimo Stresa Grand Prix d’Italia in programma sul Lago Maggiore dal 6 al 9 luglio,  unica prova europea del campionato mondiale XCAT, che da quest’anno si svolge sotto l’egida della Uim, l’Unione motonautica internazionale.

Per la motonautica a Stresa è un ritorno: nel 2013 e 2014 si erano svolte le gare Xcat, in precedenza le acque del Golfo Borromeo ospitarono la Class One. L'appuntamento italiano rappresenta la seconda tappa del campionato mondiale 2018, che ha già toccato gli Emirati Arabi Uniti e si prepara alla lunga trasferta in Cina con quattro gare in calendario.

 

 

L’équipe federale, coordinata dal Vice Presidente FICr, Giorgio Chinellato, ed in collaborazione con l’ASD Cronometristi Venezia e l’ASD Crono Torino, è stata impegnata nella giornata di ieri nelle prove con finishlink sincronizzati mediante un collegamento radio, per fissare i  record sul chilometro lanciato, attraverso la certificazione della media dei due migliori passaggi consecutivi.

 

 

A sfidare il tempo i due piloti italiani che correranno insieme il prossimo weekend: Giovanni Carpitella a bordo del “222 OffShore” ha stabilito il record mondiale con 194,489 Km/h e il collega Lorenzo Bacchi sulla “GasBeton” con un a media certificata FICr di 175,824 Km/h.

Sale così  l’attenzione per questa edizione 2018 che si preannuncia la più spettacolare di sempre e che vedrà quindici catamarani in carbonio scendere in acqua, spinti da motori a quattro tempi a bassissimo impatto ambientale, capaci di sviluppare  800 cavalli di potenza e far planare le imbarcazioni a oltre 200Km/h in tutta sicurezza.

 

Dopo la partenza, il tracciato di gara si dirigerà verso l’Isola Madre per poi, con una virata secca, tornare verso l’Isola Pescatori e infilarsi tra questa e l’Isolotto della Malghera, virare e sfilare tra l’Isola Bella e il Lido di Carciano prima di giungere sul traguardo nei pressi di piazza Marconi.

Un weekend ricco di eventi, con la pole position nella giornata di venerdì 6 Luglio e due gare sabato 7 e domenica 8.

 

Ad affiancare i bolidi dell'XCAT, diverse altri eventi si svolgeranno nelle acque del Verbano, grazie anche alla collaborazione con la Federazione Italiana Motonautica: fra queste, le gare della combattuta Formula Junior riservata ai giovanissimi e quelle dell'affascinante disciplina delle Historic Boat.

 

Foto 1: Giorgio Chinellato, Vice Presidente FICr e Giovanni Carpitella dopo il nuovo record di velocità.

 

Emanuela Grussu

Marketing & Comunicazione FICr