Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

2019 Toscana rallyCon i suoi 19 week end impegnati in gare moderne e ulteriori 3 in gare vintage la Toscana si piazza al primo posto per numero ed importanza di appuntamenti rallistici. Praticamente una media di 2 appuntamenti ogni mese suddivisi tra le dieci province.

Un 2019 , quello del Granducato che corre, inaugurato dai colleghi di Siena con il RaceDay Valdorcia unico appuntamento per il mese di febbraio per passare ad un marzo ricco di impegni di tutto rilievo: la Ficr. Arezzo sarà in campo per il Rally Vallate Aretine e dopo solo sette giorni toccherà ancora ad Arezzo con il Rally Valtiberina; terminerà il mese di marzo il blasonato ed atteso Rally del Ciocco che darà il via al Campionato Italiano WRC che, assieme all'associazione di Lucca (titolare del servizio) vedrà impegnate diverse altre associazioni limitrofe, ciò a riprova degli ottimi rapporti che intercorrono tra i cronos della regione. I primi mesi di aprile metteranno sul piatto due diversi contesti il Liburna Rally, su terra di competenza dell'associazione di Pisa ed il Rally delle Colline Metallifere con partenza da Piombino e pertanto Livorno.

Ancora in campo l'organizzazione di Livorno coadiuvata da molte associazioni toscane per il ritorno al Campionato Italiano WRC del blasonato e spettacolare Rally dell'Elba. A maggio, terminata la stagione invernale sulle piste di Abetone, è la volta di Pistoia con il Rally della Val di Nievole ad assaporare il "profumo" delle gomme e dei dischi surriscaldati. Ancora a Pstoia, a giugno, tocca il Rally degli Abeti e Abetone e, per chiudere il mese di giugno scenderemo a Pisa per il Rally dell'Alta Val di Cecina.Un' estete caldissima ci aspetta con, nel primo finesettimana il sempre appassionante Rally del Casentino appuntamento toscano dell' IRCup con Arezzo sulle prove coadiuvato da altre associazioni ; la scena si sposterà prima sul confronto storico della Coppa delle Ville Lucchesi e successivamente con il Rally Città di Lucca entrambi a carico dell'omonima associazione.

Agosto di tutto riposo per passare poi ad un caldissimo settembre che vedrà nella prima settimana il Rally di Reggello per passare poi al Rally di Casciana Terme che invece interessa la provincia d Pisa. Una settimana dopo, l'interesse del panorama nazionale si sposta tutto sul Rallye Elba Storico con ovviamente i cronos di Livorno in testa. Il mese di ottobre, da sempre riveste un ruolo fondamentale per la conclusione della stagione e l'assegnazione dei vari titoli : inizia il mese il Rally Città di Pistoia passando poi per il Trofeo Maremma per la provincia di Grosseto. Novembre chiude il panorama con il Rally di Pomarance (Pisa), il Tuscan Rewind uno sterrato sulle splendide terre senesi e chiude il Cir il Rally della Fettunta in scena il giorno dell'Immacolata.

Come ogni anno le strade toscane dei rally daranno il saluto al 2019 con il tradizionale Rally Il Ciocchetto, rally ad invito con i più bei nomi dello scenario nazionale.

Se a questo scenario rallistico, aggiungiamo sei gare di Velocità in Salita di cui ben quattro valevoli per il Campionato Italiano, cinque gare di Regolarità Storiche di cui due di Campionato Italiano ed un nuovissimo Ecorally possiamo renderci conto di come il mondo dei motori la faccia da padrone nella nostra regione.

Tutto ciò ci ha permesso una grande specializzazione e ci ha permesso in tempi remoti la sperimentazione di sistemi di trasmissione dati all'epoca all'avanguardia. I nostri cronos specializzati in Sala Classifiche, sono oggi richiesti ed impegnati in alcune delle più blasonate manifestazioni riscuotendo il plauso e la fiducia di organizzatori e Direttori di Gara di tutto il palcoscenico nazionale.

Ma come non dobbiamo scordare mai, la Sala Classifiche funziona bene se, chi è "sulla strada", lavora con coscienza, esperienza e volontà; pertanto un ringraziamento va a tutti i cronometristi che fanno della Toscana motoristica "una sola grande Associazione".

 

 

Enrica Buccianti ( Coordinatore Toscana-Umbria )