Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Marzo 2019 FISDopo le tre settimane di gare del circuito Fis Cittadini svoltesi nei mesi di gennaio e febbraio, eccoci nel pieno svolgimento dell’atteso appuntamento con il Circuito FIS Istituzionali Maschili valevoli per il Gran Premio Italia.

Quattro giorni di splendido sci ai più alti livelli suddivisi in due Slalom Gigante e due Salom da disputarsi sull’ormai consueto Stadio da Slalom.

Martedì 12 e mercoledì 13 si sono svolti i due giganti mentre giovedì 14 e venerdì 15 vedremo gli atleti impegnati negli slalom.

Sotto l’attenta direzione del Referee Matteo Ponato responsabile del settore giovanile della Fisi e del TD Jo Wilfred Bereiter ( SUI ) le gare di gigante si sono svolte senza nessun problema e la decisione di far partire tutti i 93 concorrenti a 40” anziché ai consueti 30”   ha fatto sì che tutti gli atleti potessero correre nelle migliori condizioni sia tecniche che di sicurezza in modo da dare a tutti una considerevole chanse per la conquista di un posto “in nazionale”. Tanto per fare un’analisi della prima giornata, nella prima manche, tra 59”14 e 59”99 si sono piazzati ben 21 concorrenti e tra 1’00.00 e 1’00.99 abbiamo ben 37 atleti e 27 concorrenti nello scorrere del secondo successivo praticamente nell’arco di soli 3 secondi si sono classificati ben 85 concorrenti su 93 partiti. Una vera sfilata di entusiasmante sci combattuto fino all’ultimo centesimo.

I 6 punti e 85 di Alex Hofer i 9,07 di Alex Zingerle e 10,93 di Stefano Baruffaldi, hanno permesso di ottenere una penalità gara molto interessante: 14,02 il primo GS e 12,31 il secondo facendo così la soddisfazione di allenatori ed atleti e riconfermando che le piste di Abetone sono sempre superbamente preparate ed offrono la possibilità di disputare grandi gare anche con la scarsità di neve che quest’anno tutti lamentiamo

Da domani ci aspettano i due Slalom nei quali vedremo meno “velocità” ma sicuramente più “tecnica” e seguire le due gare dalla ns. cabina sopraelevata sul muro finale della pista, sarà certamente uno spettacolo entusiasmante.

Importante anche la partecipazione internazionale con rappresentanti di Spagna, Svizzera, Cile, Argentina, Austria e uno squadrone Francese formato da 11 elementi.

 

 

Enrica Buccianti

(Cronometristi Pistoiesi )