Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Pergusa 2019ENNA. Il circuito di Pergusa apre la sua attività motoristica con la Peroni Racing Week End che ha consentito di far scendere in pista Prototipi, Autostoriche , New Entry (Twingo) e Coppa Italia Turismo.

Una manifestazione che vuole essere di apertura per le attività nel circuito ennese. In questa rinascita organizzativa-sportiva positiva è stata la collaborazione a tutto campo tra la presidenza dell’autodromo ed i cronometristi dell’associazione Barbarino di Enna.

Sette impegni con gara doppia , escluso le autostoriche che hanno gareggiato per un’ora. Otto i partenti in questa gara e successo del cefaludese Giovanni Serio in coppia con il friulano Massimo Guerra a bordo di una Giulia AR, realizzando nell’ora di gara 28 giri alla media di 134,907, precedendo di circa 2’ la coppia Vito Truglia e Giovanni Gilles, mentre al terzo posto si è classificata la coppia Massimo Del Nibbio e Andrea Castronovo su Bmw staccati di un giro. Doppio successo del bolognese Walter Margelli nella gara( 20’) riservata ai Prototipi , inseguito in gara 1 da Ranieri Randaggio ed in gara 2 da Michele Liguori, Randaggio in gara 2 si è dovuto accontentare del terzo posto .

Più veloce la seconda gara in cui la media è stata di 173,333 ed il giro veloce è stato dello stesso Margelli in 1’41”478 media 175,604. Nella Coppa Italia Turismo dodici i partecipanti e anche in questo caso vittoria doppia di Ime Brigliadori su Audi con gara più veloce la prima, dove Brigliadori ha realizzato il tempo di 25’06” 714 alla media di 165,578, al secondo posto il cerdese Salvatore Riolo in coppia con Fabio Fabiani che hanno realizzato il miglior giro in 1’46”151 media 167,874;in gara 2 al secondo posto si è piazzato Dan Cappellari, staccato di 10”.

A chiudere la manifestazione sono state le Twingo Renault del gruppo New Entry con11 partenti. Due vincitori, in gara 1 ha vinto Giuseppe Marech dopo un accanito duello con il figlio Manuel , finito poi secondo, mentre al terzo posto si è classificato il siciliano Antonio Salamone, che poi si è rifatto in gara 2 quando ha battuto proprio nella battute finali Giuseppe Marech e il ragusano Romeno Nuccio che torna sempre a Pergusa per gareggiare. In questa due gare quella più veloce è stata gara 1 dove Giuseppe Marech ha vinto nel tempo di 20’08”557 media 103,213, mentre il giro veloce con 2’27”377 media 120,914 è toccato ad Antonio Salamone. Giornata piena di sole, macchina organizzativa eccellente, il pubblico, non potendo utilizzare a tribuna coperta è tornato a sistemarsi lungo le colline che circondano il lago con sedie ed ombrelloni.

Soddisfatto il presidente dell’Ente Autodromo Mario Sgro. “Sul piano organizzativo tutto è andato per il verso giusto, pista eccezionale, sicuramente risaliremo la china per ospitare gare titolate ma in questo discorso dobbiamo remare tutti, istituzioni comprese, nella stessa direzione se vogliamo rilanciare Pergusa e il circuito”.

Flavio Guzzone