Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

rALLYmARCHE2019

Cingoli. Si è svolta il 4 maggio 2019 la 26° edizione del Rally Adriatico, prima prova del Campionato Italiano Rally Terra.

La competizione su terra si è articolata su 93,93 km divisi in 11 prove speciali, per un percorso complessivo di 328,06 km.

La classifica assoluta vede in testa per la prima volta in questo rally un equipaggio straniero. I francesi Consani e De La Haye, alla guida di una Skoda Fabia R5, hanno concluso la loro gara con un tempo di 1:01’18.4, con un distacco di 11.8 secondi sul secondo equipaggio (Marchioro e Marchetti) e di 36.5 secondi sul terzo (Andreucci e Briani). Il plurivincitore Umberto Scandola, e il suo copilota, Guido D’Amore, già vincitori delle sei edizioni precedenti del Rally Adriatico, si sono dovuti accontentare di un quarto posto, rimanendo ai piedi del podio. L’equipaggio aveva recentemente cambiato macchina.

Il cronometraggio è stato affidato ad una équipe di 30 cronometristi: un gruppo tutto marchigiano, con la presenza delle sezioni di Ancona, Ascoli, Macerata e Pesaro.

Laura Barilari (ASD cronometristi “Aldo Tura” Pesaro)