Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

cropped Targa Florio 1 1200x675Si è già  messa in moto l'imponente macchina organizzativa della Targa Florio (edizione n° 103) che oggi, dopo lo shakedown mattutino a Campofelice di Roccella, vedrà  l'allineamento delle vetture e il successivo Start ufficiale alle ore 16 dinanzi il suggestivo Teatro Massimo di Palermo.


Vetture al via, dunque, e subito dirette alla volta di Termini Imerese dove si svolgerà  l'emozionante Prova Spettacolo da 2,5 chilometri e, a seguire, due passaggi sulla Prova Speciale "Cefala" (14,7 chilometri ricchi di tornanti, e preludio delle successive P.S. che i piloti affronteranno domani).


Sabato, infatti, equipaggi impegnati già  dalla prime ore del mattino nelle Prove Speciali: Tribuna, Targa, Scillato-Polizzi, Geraci, Bergi e Collesano, tutte incastonate nello splendido scenario montuoso del Parco delle Madonie.


In tutto, per quanto concerne il C.I.R. saranno 558,56 i chilometri totali del percorso, suddivisi in 17 Prove Speciali (151,35 chilometri).
Grande attesa, quindi, per questa gara che deve la sua realizzazione all'idea di Vincenzo Florio il quale ne cura i dettagli tracciandone i percorsi, facendo costruire tribune e ristoranti, e potenziando la viabilità  della zona.


Entrava subito nella leggenda, la Targa, risultando anche per gli equipaggi più blasonati una gara difficile da portare a termine per la durezza e la difficoltà  del tracciato.
Ma mai niente è riuscito a scalfire quest'aurea affascinante che la accompagna e caratterizza, e anche nelle prossime ore assisteremo al grande spettacolo di luci, colori, pathos ed emozioni che la Targa, e la Sicilia tutta, sono capaci di suscitare.

 

Adriana Spinoso