Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Venerdì 31 maggio presso il Centro di Preparazione Paralimpica del Tre Fontane di Roma si sono incontrati il Presidente della Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali, Sandrino Porru e il Presidente della Federazione Italiana Cronometristi, Gianfranco Ravà per dare il via ad una importante Convenzione che vedrà le due Istituzioni sempre più vicine. L’accordo regola i rapporti tra le due federazioni per la gestione, a livello territoriale, delle singole manifestazioni sportive, favorendo l’integrazione e la collaborazione tra le proprie strutture al fine dell’ottenimento del miglior risultato sportivo e formativo possibile.

Sono molto contento, ha dichiarato il Presidente Sandrino Porru, si tratta di un’opportunità straordinaria sia per le persone coinvolte, sia per la valorizzazione della nostra attività sportiva. L’auspicio è che questo sodalizio possa durare nel tempo”.

Presente anche il Segretario Generale, Dott.ssa Arianna Mainardi, che ha sottolineato l’importanza di questa convenzione in quanto garantirà un elevato standard tecnico-organizzativo di tutte le manifestazioni territoriali di Para Atletica Leggera promosse ed organizzate dalla FISPES con particolare riferimento alle manifestazioni istituzionali.

OltremodoIl Presidente Gianfranco Ravà ha sostenuto fin dall’inizio questa operazione, in quanto crede fortemente in una unione che possa agire anche come azione di inclusione e promozione dei tesserati FISPES nei corsi per allievi cronometristi della FICr. “Quella siglata con la FISPES, è una convenzione preziosa e dai molteplici risvolti, ha affermato il Presidente Ravà, soprattutto per l’opportunità di coinvolgimento dei tesserati delle rispettive federazioni, che potranno valersi reciprocamente di un valore aggiunto sorprendente. Ringrazio la FISPES per la grande amicizia dimostrata”.

Il Consigliere delegato FICr per la Federazione Italiana Atletica Leggera, Alberto Biagino, ha coordinato l’operazione attraverso l’istituzione, a livello Nazionale, di un gruppo di lavoro formato da un Rappresentante del Consiglio Nazionale FISPES, un Rappresentante della commissione tecnica FICr ed un rappresentante dell’Area Tecnica FISPES, per concordare la programmazione e la pianificazione degli interventi.

Durante l'incontro anche la visita nei sette ettari del “Centro di Preparazione Paralimpica” di via delle Tre Fontane a Roma, primo progetto polifunzionale sul territorio nazionale dedicato specificatamente alla pratica e alla promozione delle discipline sportive per la popolazione con disabilità fisica intellettivo-relazionale e sensoriale. La struttura è di proprietà in parte di Roma Capitale e in parte di Eur S.p.A ed è stata attrezzata per favorire l’attività sportiva, amatoriale e agonistica, delle persone disabili e non.

Nella stessa mattinata il fortunato incontro con Martina Caironi, l’atleta paralimpica sui 100 metri piani ai giochi di Londra 2012 e sui 100 metri piani e argento sul salto in lungo ai Rio 2016.

Lei, come i tantissimi atleti FISPES, è Testimonial di #oltremodoltre, il pay-off che vuole mostrare il connubio tra le gesta impensabili e sbalorditive dei nostri atleti con il confine illimitato delle opportunità che gli sport paralimpici offrono alle persone con disabilità.
È l'incitamento ad andare oltre qualsiasi pregiudizio, riacquistando la capacità di saper contare sulle infinite risorse dell'uomo in termini di abilità motorie e relazionali. Davanti a qualunque prova della vita à possibile andare ‘doppiamente oltre’, superando i propri limiti e sfidando se stessi con le abilità di cui si dispone e ispirando gli altri. L’idea di fondo è di superare le barriere fisiche e mentali, e creare attraverso lo sport paralimpico una società migliore contro i tabù culturali limitanti.

E da oggi anche la Federazione Italiana Cronometristi si lega ai profondi valori di #oltremodoltre

QUI LA CONVENZIONE

 

Emanuela Grussu

Comunicazione & Marketing FICr