Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

pERGUSA 2019Challenge Ford con due manche e Autostoriche sono stati i protagonisti del week end motoristico sul circuito di Pergusa con il Track Day anticipato a sabato mattina e le prove libere e ufficiali il sabato pomeriggio.

Sabato e domenica prossimo ci saranno giri turistici in supercar sabato e prove libere in circuito domenica.

E’ stato mese in funzione anche un “drone” per un controllo più diretto di tutta la situazione messo a disposizione dal D9 di Sarda.

Nell’organizzazione delle manifestazione in termini concreti è entrata l’Associazione Cronometristi “Angelo Barbarino” che non è solo gruppo che coordina i tempi che partecipa fattivamente all’organizzazione.

Tornando alle gare nelle Autostoriche, gara da 20’, il migliore è stato Marco Vitale del Project Team che ha ottenuto con la sua Alfa 1300 il tempo di 21’17”997 media 125,493, seguito da Sergi Sambataro con la Fiat Abarth della Scuderia Etna coil tempo di 21’38”750 , al terzo poso Gaetano Spoto Puleo della Scuderia Etna Alfa 2000,tempo 21’31”057.

Maggiore interesse nello Challenge Fordo con la doppietta conquistata da Carmelo Spampinato, seguito da Carlo Casillo, che era stato il più veloce nelle prove ufficiali ed era stato in testa nei primi quattro giri della prima manche.

La seonda manche è stata quella più veloce, visto che Carmelo Spampinato ha ottenuto il tempo di 21’00”634, media 127,221, Carlo Casillo secondo nella prima manche staccato di 0”025, terzo Antonio Auricchio, quarto Giorgio Mertoli. Nella seconda manche il secondo posto era di Antonello Casillo, staccato di 0, 025, terzo Carlo Casillo, quarto Giorgio Mertoli, quindi Antonio Auricchio .

Al settimo posto si è classifica Pietro Mertoli, 73 anni, fratello di Giorgio, che da 52 anni viene a correre a Pergusa sempre con grande entusiasmo. Premiazione dei piloti da parte del presidente Mario Sgro e dal direttore di corsa Alessandro Battatglia.

 

Flavio GuzZone