Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Nell'incantevole isola della Sardegna tutto è pronto per la grande sfida del MONDIALE WRC 2019, in programma dal 13 al 16 giugno.

La Federazione Italiana Cronometristi è pronta in campo con ben 60 cronometristi delle Associazioni di Sassari con il supporto delle Associazioni di Cagliari e Nuoro, coadiuvati dal nostro Consigliere Roberto Ferrando. DSC del servizio Manuel Cazzari, dell'ASD Crono Sassari Mario Siddi.

QUI PER SEGUIRE TUTTI I RISULATI

 

rALLYiTALIAsARDEGNASono 94 gli equipaggi iscritti all’edizione 2019 del Rally Italia Sardegna, ottava prova del mondiale rally , valida anche per il Wrc2 Pro, il Wrc 2 ed il Mondiale Junior.

Per la manifestazione, organizzata dall’Automobil Club d’Italia con il supporto della Regione Sardegna, quello degli iscritti 2019 è già un nuovo record, sinora infatti il numero massimo di iscritti era stato di 79 equipaggi, stabilito nell’edizione 2006.

Con il sostegno logistico di Aci Sassari, il finanziamento della Regione Sardegna, il contributo di Comune di Alghero e Fondazione Alghero e il sostegno di numerosi partner pubblici e privati è partito questa mattina l'attesissimo evento. La città catalana ospita per il sesto anno consecutivo il quartier generale della direzione di gara, il parco assistenza e la sala stampa internazionale. Sarà un’opportunità per Alghero, per tutto il Nord Sardegna, dove si svolgeranno le prove speciali tra panorami mozzafiato, e per tutta l’isola.

A testimoniare il grande palcoscenico che rappresenta Ris2019 sono i numeri delle 20mila presenze tra piloti, scuderie, addetti ai lavori, giornalisti, tifosi, appassionati e curiosi, alberghi sold out, senza considerare l’indotto per bar, ristoranti, attività commerciali e attrazioni turistiche.

Saranno in totale 23 le nazionalità diverse rappresentate (Italia, Francia, Finlandia, Gran Bretagna, Irlanda, Norvegia, Estonia, Belgio, Spagna, Polonia, Giappone, Romania, Russia, Repubblica Céca, Svezia, Bolivia, Argentina, Paraguay, Germania, Lettonia, Austria, Stati Uniti, Svizzera), altro record per la manifestazione, a conferma dell’internazionalità dell’evento, ed a testimonianza di quanto il rally mondiale sia un vero e proprio palcoscenico che promuove la Sardegna e ne diffonde l’immagine nel mondo intero. Sarà presente al via una nutrita rappresentanza di ben 50 piloti italiani (dei quali 11 sono sardi), seguiti da finlandesi e britannici con 5 iscritti, francesi con 4 e norvegesi, tedeschi e spagnoli con 3 e poi via via da tutti gli altri.

Saranno presenti tutti i principali equipaggi partecipanti al campionato del mondo, ci saranno infatti 11 Wrc Plus affidate ai tre piloti ufficiali di Toyota (Tanak, Latvala e Meeke) e Hyundai (Neuville, Mikkelsen e Sordo) e ai due driver di Ford MSport (Evans e Suninen) e Citroen (Ogier e Lappi). Ci sarà inoltre anche una quarta Yaris Wrc Plus affidata a Juho Hanninen, mentre con una Ford Fiesta Wrc 2016 rivedremo anche Martin Prokop.

Nel Wrc 2 Pro sono 5 gli iscritti, vale a dire Ostberg (Citroen C3 R5), Rovanpera e Kopecky al volante della nuova Skoda Fabia R5, e Greensmith e Pieniazek (Ford Fiesta R5), mentre nel Wrc 2 tra gli 11 iscritti spiccano le presenze del pilota di ACI Team Italia Fabio Andolfi (Skoda Fabia R5) e di Katsuta, Veiby, Gryazin, Loubet, Tempestini e Kajetanowicz.

Infine sono 11 gli equipaggi iscritti nello Junior, tra i quali oltre al leader della serie Kristensson, Solans e Radstroem c’è l’italiano Oldrati, mentre saranno della partita anche i principali protagonisti del Campionato Italiano (CIR), dello Junior CIR e del Campionato Terra (CIRT) in primis Simone Campedelli, Giandomenico Basso, Luca Rossetti, Andrea Crugnola, Stéphane Consani e Umberto Scandola. Ci sono poi ben 11 piloti sardi iscritti alla corsa, vale a dire Giuseppe Dettori, Francesco Marrone, Giovanni Bitti, Giancarlo Pusceddu, Michele Liceri, Andrea Gallu, Francesco Tali, Gianluca Leoni, Alessandro Leoni, Raffaele Donadio e Giovanni Martinez.

Emanuela Grussu

Comunicazione & Marketing FICr

Credit Foto: Italia Rally Sardegna