Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

FotoFinishFICR“Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco” Purtroppo per questa atleta esultare alzando le mani un attimo troppo presto le è costata la vittoria!

Da venerdì 28 a domenica 30 giugno è debuttata la «Tre Giorni Comano Dolomiti»: manifestazione di ciclismo giovanile che è nata sulla scia delle tre fortunate edizioni dei Campionati Italiani Esordienti e Allievi delle Terme di Comano.

 

I partecipanti sono stati più di 700 alle tre gare in programma, di cui 200 circa per la Notturna delle Terme di Comano che ha aperto la Tre Giorni venerdì sera, altrettanti per la CronoBleggio di sabato 29 giugno e circa 300 per le gare in linea del Gran Premio Palafitte di Fiavè di domenica 30 giugno.

 

E’ stata una partecipazione numerosa e qualificata, con la presenza di tre atleti che hanno vestito la maglia tricolore delle Terme di Comano: il friulano Bryan Olivo, la piemontese Francesca Barale e la marchigiana Eleonora Ciabocco. Assieme a loro ci saranno altri medagliati, quali i trentini Andrea Dalvai e Sara Piffer, la friulana Giorgia Serena, la romagnola Carlotta Cipressi e la toscana Sabrina Ventisette.

 

Al via ci sarà anche la Nazionale tedesca Allieve, che arriverà in Trentino grazie a un progetto di interscambio tra Italia e Germania nato nel 1995. «La selezione tedesca sarà presente con sei atlete e quattro accompagnatori» ha spiegato Antonio Lazzarotto, presidente della Fci altoatesina, che ha visto nella nuova manifestazione delle Giudicarie Esteriori l’evento ideale per la prosecuzione di questo accordo.

 

La Notturna delle Terme di Comano iniziata alle 18 di venerdì è stata una gara tipo pista in un circuito cittadino, i vincitori dello sprint venivano impressi dalla macchina del fotofinish dell’Assokronos trentina.

 

La CronoBleggio, durata circa 5 ore, è stata una gara a crono individuale in cui hanno gareggiato gli Esordienti maschili e femminili e gli Allievi maschili e femminile.

 

Domenica 30 invece si è disputata la gara in linea, il Gran Premio Palafitte di Fiavè, che avrebbe incoronato i vincitori della tre giorni. Per questa gara hanno partecipato solamente 3 categorie: gli Allievi maschili e femminili e le Esordienti femminili. E come già anticipato, la gara delle Esordienti è terminata con un colpo di scena che il fermo immagine imparziale del fotofinish ha documentato.

 

I cronometristi dell’Assokronos non hanno potuto che assistere a quanto avveniva e stilare le classifiche di questi tre giorni di gare e per le Esordienti assegnare la vittoria alla “seconda” arrivata.

 

Laura Romio

Assokronos Trentina