Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

16rallyTirrenoNottata laboriosa per i cronos dell’Associazione Cronometristi “P. Pizzi” di Messina che in collaborazione con i colleghi dell’ASD Cronometristi Palermo sono stati impegnati nella 16a edizione del Rally del Tirreno valida come round di Coppa Rally di 8^ Zona e Trofeo Rally Sicilia e nel 3° Tirreno Historic Rally, 2° round di Trofeo Rally di 4^ Zona Sud e 4° round di Campionato Siciliano, organizzato da Top Competition.

 

Il via alle 00.01 dell’11 agosto per la prima delle 93 vetture da rally che si sono date battaglia lungo gli 81 km delle 9 impegnative e selettive prove speciali per giungere alle 10:30 all’arrivo di Saponara dopo una nottata lunga e non priva di sorprese: chi si attende la nebbia in una calda nottata agostana in Sicilia?
14 sono state invece le magnifiche vetture storiche al via della competizione.


Trionfo dell’equipaggio Riolo - Rappa su Skoda Fabia R5 dopo una combattutissima e serratissima competizione con la coppia Profeta – Raccuia su medesima vettura che ha alzato bandiera bianca solo all’ultima p.s.. Vittoria della coppia Guagliardo – Granata su Porsche 911 nella gara riservata alle autostoriche.

 


Gara dura e selettiva che ha messo a dura prova uomini e mezzi, il 16° Rally del Tirreno è stata una prova impegnativa anche per tutti i cronos al lavoro sia per l’elevato numero dei partecipanti che per la lunga nottata di attenzione richiesta, ma è comunque innegabile che sia ancora uno dei pochi rally che mantiene il fascino delle gare di un tempo.

 


Mariaclara Freni (ASD Cronometristi Messina)