Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

50 Anni pordenoneDomenica 01 Dicembre è stata una giornata davvero importante per l’associazione Ivo Rosset di Pordenone.


Nel 1969, infatti, in seguito alla creazione della provincia autonoma, l’associazione di Pordenone, che prima era unita a Udine, vede la sua fondazione, sotto la presidenza di Ivo Rosset, a cui deve appunto il suo nome.


Da allora l’associazione è stata portata avanti grazie alla passione e dedizione di tutti i cronometristi, in particolare dei due presidenti che seguirono a Rosset e che dedicarono tutte le loro energie al suo sviluppo: Gastone De Mas e Roberto Bortolin.


E’ stato proprio quest’ultimo a dare il via alla tradizione del pranzo di Natale a cui prendono parte non solo i cronometristi ma anche le loro famiglie con i bambini, per i quali c’è persino un animatore.


E domenica 1 dicembre, proprio durante il consueto pranzo di Natale, l’associazione di Pordenone ha festeggiato il traguardo delle 50 candeline. Il presidente attuale, Flavio Bittus, ha aperto la giornata con il brindisi di rito alla presenza del presidente nazionale FIcr Gianfranco Ravà, del vicario del CONI Giancarlo Caliman, del presidente regionale FIcr Silvano Zandonella, di tutti i cronometristi, le loro famiglie e dei presidenti o rappresentanti delle associazioni FIcr di Udine, Gorizia, Trieste, Treviso, Trento e Cortina.


E’ stato un pranzo davvero piacevole, ricco di emozioni, come la consegna di un riconoscimento alla moglie dell’ex presidente Bortolin per quanto fatto.


Inoltre il presidente Bittus, visibilmente emozionato per l’importanza della giornata e a nome di tutti i cronometristi, riceve una targa dal presidente nazionale celebrativa per questo importante traguardo.


Dopo i discorsi di rito e il tradizionale taglio della torta si è svolta infine la consueta lotteria natalizia, che quest’anno vede il suo ricavato interamente devoluto all’area giovani del CRO di Aviano in memoria di Roberto Bortolin.

 

 

IMG 20191208 WA0007

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IMG 20191208 WA0009

 

 

IMG 20191208 WA0011

 

 

IMG 20191208 WA0012