Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

CroppedImage720439 sordiSi è aperta ufficialmente ieri a Sondrio, con la cerimonia di apertura tenutasi nella centralissima Piazza Garibaldi, la 19^ edizione dei Winter Deaflympics che si snoderà in Valtellina e Valchiavenna fino al 21 dicembre.

Quasi 1000 atleti, in rappresentanza di 33 nazioni, hanno sfilato  per le vie del centro di Sondrio approdando poi in piazza Garibaldi dopo aver ricevuto applausi e incitamenti dal numeroso pubblico sondriese accorso per l’occasione. I cronometristi valtellinesi saranno impegnati nelle gare in programma di sci e snowboard.

Madrina d’eccezione la regina dello sci alpino italiano, Deborah Compagnoni che ha esortato gli atleti e le atlete presenti a  "vivere il momento, a dare tutto in gara ma soprattutto a divertirsi".

 

Entusiasmo contagioso, spettacolo pirotecnico sul palco montato in piazza e tante emozioni hanno caratterizzato la cerimonia di apertura delle Olimpiadi dei sordi che, dopo i discorsi di rito delle autorità presenti, ha avuto il suo momento clou quando la tedofora Erica Dugnani ha posto la torcia nel braciere accendendolo!

Sei le discipline presenti nel programma olimpico: lo sci alpino e lo sci di fondo che si terranno sulle piste di Santa Caterina Valfurva, l’hockey su ghiaccio e gli scacchi a Chiavenna, lo snowboard al Palù in Valmalenco e il curling a Madesimo.