Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Lignano 21.03.21 Crono Udine

 

Si è conclusa con successo la tappa italiana della Coppa del Mondo di Nuoto Pinnato, che ha impegnato sette cronometristi dell'associazione provinciale di Udine per due intense giornate, sabato 20 e domenica 21 marzo 2021.


Dopo due settimane dai Campionati Italiani Primaverili Assoluti di Nuoto Pinnato, si è svolta la seconda manifestazione del mese di marzo che da più di dieci anni il settore Nuoto Pinnato della Federazione Italiana e di quella Internazionale delle Attività Subacquee, FIPSAS e CMAS, organizzano presso la piscina olimpica del villaggio sportivo “Bella Italia” di Lignano Sabbiadoro (UD).


Un appuntamento fisso che dimostra non solo l'apprezzamento per la qualità dell’impianto sportivo e dei servizi offerti dal villaggio, ma anche la fiducia nel buon operato dei cronometristi friulani, impegnati nel rilevamento automatico dei tempi con 16 piastre in dotazione del villaggio, oltre che nel cronometraggio semiautomatico e manuale, e nella visualizzazione dei tempi e dei nomi degli atleti sul tabellone elettronico.  


Una manifestazione di successo a partire dalle presenze, nonostante le restrizioni in vigore per il contrasto alla pandemia: 329 atleti iscritti provenienti da dodici Paesi, più della metà dei quali italiani, che hanno lottato per conquistare il podio sfidando gli atleti provenienti da Francia, Ucraina, Estonia, Germania, Austria, Svizzera, Croazia, Spagna, Ungheria, Grecia e due atleti provenienti addirittura dalla Colombia.


Nonostante l'assenza di pubblico in tribuna, c'è stato grande entusiasmo e sostegno da parte degli atleti e dei tecnici presenti in particolare per le staffette e per le gare più veloci, come i 50 e 100 metri apnea e monopinna, dove pochissimi centesimi sono determinanti per conquistare il podio.
Infine, da sottolineare l'emozione vissuta dai presenti nella gara dei 400 metri monopinna uomini nella quale l’atleta ucraino Oleksii Zakharov ha conquistato il record del mondo con il tempo di 2:55.57.  


Non sono mancati i ringraziamenti da parte degli organizzatori e dei giudici per l'ottimo servizio svolto dai cronometristi di Udine. Nei prossimi mesi sono in programma a Lignano Sabbiadoro altre importanti manifestazioni di Nuoto Pinnato, tra le quali il Campionato Mondiale Giovanile dal 13 al 19 giugno. 

Giovanni Giunta (A.S.D. Cronometristi Udine)