Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

 

2021 ficr

Poche ore ancora ed il rombo dei motori riecheggerà sulle strade isolane per il 54° Rally dell’Isola d’Elba che dal 16 al 17 aprile si svolgerà sul percorso dell’isola napoleonica. Prova del Campionato Italiano WRC, sarà una sfida che raccoglie il testimone degli anni d’oro delle competizioni motoristiche nazionali ed internazionali, degna prosecuzione di una tradizione che racchiude molto della storia dei rallies.

Si torna con entusiasmo sull'isola-simbolo dello sport dell'automobile per vedere nuove sfide tricolori, nuove performance, che il Rallye Elba proporrà come consuetudine con un tracciato di livello superiore, ispirato alla tradizione.

Valida anche per la Coppa Rally di VI zona, per il Trofeo Rally Toscano, entrambi a coefficiente 1,5, la gara avrà inoltre la validità per l’R Italian Trophy, per il “Logistica Uno Rally Cup by Michelin” e Michelin Zone Rally Cup.

Due giorni di gara e sei Prove Speciali, proponendo un percorso con soluzioni pensate per rendere sempre più la gara fedele alla sua etichetta, “a misura di pilota”. Un progetto, quello operato da parte di Aci Livorno Sport in concerto con l’intera comunità elbana, che sicuramente darà valore all’intero Campionato tricolore. Il disegno del tracciato ricalca l’edizione del 2020, assicurando quindi un elevato standard di impegni cronometrati.

Portoferraio sarà sempre il cuore pulsante dell’evento, con il quartier generale ubicato all’Hotel Airone, come negli anni precedenti, sede anche del centro classifiche.

Purtroppo, il rally sarà “a porte chiuse”, nel rispetto delle normative in vigore in materia di contenimento della diffusione del virus SARS-Cov2, così appassionati e potenziali interessati dovranno rispettare le normative, come l’accesso alle prove speciali che sarà consentito esclusivamente agli addetti ai lavori, quindi presidiato e controllato. Anche il poter accedere ai luoghi di gara, partenza/arrivo - riordinamenti e parco assistenza, sarà consentito nelle misure e nei criteri espressi dal protocollo sanitario vigente al fine di evitare assembramenti di persone.

L'Associazione Cronometristi Livornesi sarà la protagonista nel rilevamento dei tempi e di tutto quello che comporta il servizio di cronometraggio impegnando 27 operatori.

Risultati, tempi e classifiche saranno consultabili sul sito http://rally.ficr.it/.