Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

RALLY SARDEGNAeE’ quasi tutto pronto per il via dell’edizione 2021 del Rally Italia Sardegna, tappa del Campionato Mondiale Rally FIA WRC, a soli 8 mesi di distanza dalla precedente edizione di ottobre. Edizione ancora soggetta alle limitazioni del Covid-19, quest’anno l’evento non ha tuttavia subito ritardi né rinvii e si svolgerà questa settimana dal 3 al 6 giugno.

A differenza dello scorso anno, quest’anno torna in concomitanza anche il CAMPIONATO ITALIANO RALLY TERRA che il venerdì prolungherà lo spettacolo delle PS.
Dopo l’ospitalità lunga 7 anni di Alghero, il campo base torna ad Olbia, già sede delle prime edizioni sarde del RIS, spostando quindi il fulcro del rally nel territorio gallurese.
Permangono tuttavia come punti fissi le solite prove speciali del Monte Acuto, due vicino a Monte Lerno, una a Monti di Alà e poi quella di Filigosu, Sa Conchedda.
Il programma del rally prevede infatti un percorso composto da 20 prove speciali suddivise in tre tappe per complessivi 303,10 km cronometrati. Si inizia giovedì 3 al mattino con il nuovo shakedown a Loiri a sud di Olbia lungo 2,89 km, poi in serata la partenza cerimoniale verrà effettuata ad Alghero.
La prima tappa di venerdì 4 giugno lunga 127,40 km cronometrati è composta da quattro prove ripetute due volte e si svolgerà nel Monte Acuto (Filigosu e Terranova) ed in alta Gallura (Tempio e Tula). Sabato si terranno ancora altri 129,62 km cronometrati, con 4 speciali ripetute due volte ambientate ancora nel Monte Acuto (Coiluna e Monte Lerno) e poi in Anglona (Castelsardo) e Gallura (un nuovo crono a Bortigiadas). Infine domenica 6 giugno la tappa finale di 46,08 km cronometrati in cui ci saranno due nuove speciali ripetute due volte ambientate nella costa nord della Gallura. Braniatogghiu, che ritorna dopo una decina d’anni e la nuova “Power Stage” di Aglientu-Santa Teresa ospiteranno infatti lo scenario sul quale si concluderà la gara.
59 gli equipaggi iscritti a questa edizione 2021, quinta prova del Campionato del Mondo Rally della FIA e saranno in totale 23 le nazionalità diverse rappresentate (Italia, Francia, Finlandia, Gran Bretagna, Norvegia, Estonia, Belgio, Spagna, Polonia, Giappone, Russia, Repubblica Céca, Svezia, Bolivia, Ucraina, Paraguay, Germania, Cile, Irlanda, Argentina, Ungheria, Stati Uniti, Svizzera); sarà presente al via una nutrita rappresentanza di ben 21 piloti italiani (dei quali 7 sardi).
Una bella novità è che la tappa italiana del Mondiale Rally sarà alla portata di tutti, visibile su RAI Sport -canale 57 e 557 del digitale terrestre - con le dirette delle prove speciali, i collegamenti sui TG di RAI 2.
In questo panorama il dispiegamento delle forze crono sarà grande ed impegnativo, con un totale di circa 50 crono attivi in tutte le postazioni del rally. Il programma stretto e serrato non darà margine di tempo ai nostri cronometristi che saranno, come ogni anno, messi a dura prova dagli orari proibitivi, dalla polvere e dal caldo

che in Sardegna la fa già da padrone. 6 sono le macro squadre considerando il centro classifica, 4 squadre per le prove speciali di ogni giorno e una nutrita squadra per la gestione dei parchi e riordini. Certamente un lavoro di concerto che come per un motore ha necessità di ingranaggi forti e ben oliati! La provenienza dei cronometristi sarà molteplice, con la Direzione del Servizio di Cronometraggio affidata alla già collaudata Crono Sassari con all’attivo 18 anni di esperienza sul campo, ed il supporto e la collaborazione delle associazioni corregionali di Cagliari e Nuoro, e dalla penisola Lucca e Livorno. La macchina organizzativa è già in movimento da tempo, non ci resta che aspettare il grande via!


Sito della manifestazione e albo gara https://www.rallyitaliasardegna.com

Risultati e classifiche della Federazione Italiana Cronometristi su http://rally.ficr.it

 

Addetto Stampa Crono Sassari
Elena Satta