Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

200248762 4269951073066673 1546604283531920621 nCon lo spettacolare sorvolo delle Frecce Tricolori incomincia la corsa più bella del mondo e sale l'adrenalina di tutti i cronos impegnati per il servizio di cronometraggio delle vetture partecipanti ad incominciare dai cronometristi che hanno dato il via ufficiale alla gara, oggi 16 giugno alle 13.30, dalla rampa di start in Viale Venezia a Brescia.



Ad aprire la carovana delle vetture partecipanti ai 4 eventi dell'edizione 2021 (1000 Miglia, Ferrari Tribute, 1000 Miglia Green e 1000 Miglia Experience) l'Alfa Romeo Sport Spider del 1954 con il numero 1000, pilotata da Roberto Giolito, designer di automobili di fama internazionale ed Head of Heritage Stellantis, con navigatrice d'eccezione Camila Raznovich, conduttrice televisiva ed una delle prime presentatrici di MTV Italia.


La "freccia rossa" di motori rombanti percorrerà quasi 1.800 chilometri in 4 giorni, attraversando le città più belle d'Italia, tornando a Brescia nel pomeriggio di sabato 19 giugno.



Per la prima volta nella storia della 1000 Miglia rievocativa e riprendendo il tracciato di alcune edizioni della gara di velocità, il percorso seguirà un senso di marcia antiorario: da Brescia a Roma e ritorno, con arrivi di tappa intermedi a Viareggio e Bologna.



L’edizione 2021 della gara, il cui claim è “Crossing the future”, simboleggia la doppia anima del brand, unisce la tradizione e il futuro dell’automobile affiancando alle auto d’epoca le vetture elettriche della 1000 Miglia Green e le moderne Supercar e Hypercar della 1000 Miglia Experience.


Fin dalla sua nascita nel 1927, la 1000 Miglia è infatti stata sinonimo di innovazione e vocazione al progresso, portando sulle strade italiane vetture all’avanguardia che hanno fatto sognare il pubblico di tutto il mondo.



Tra le oltre 400 vetture in gara una settantina di esemplari ritorna a Brescia dopo aver partecipato ad almeno una delle ventiquattro edizioni di velocità disputate dal 1927 al 1957. Tra queste, quelle con il passato più glorioso sono tre Alfa Romeo 6C 1750 carrozzate Zagato, identiche a quelle che trionfarono nel 1929 con Giuseppe Campari e nel 1930 con Tazio Nuvolari.



Sempre della Casa del Biscione è in gara la 8C 2900 a carrozzeria “Botticella”, che nel 1936, per conto della Scuderia Ferrari, partecipò alla 1000 Miglia classificandosi terza assoluto guidata da Carlo Pintacuda.
Tra le diciotto vetture costruite a Maranello, quelle con il palmarès più importante sono la Ferrari 340 America Spider Vignale, che fu condotta alla 1000 Miglia del 1952 da Pietro Taruffi, e la 275/340 America Scaglietti; la sigla indica che la vettura nacque come 275 nel 1950, anno nel quale disputò la sua prima 1000 Miglia, e fui poi trasformata dalla Casa del Cavallino Rampante in 340 America, configurazione con la quale partecipò alla Freccia Rossa pure nel 1951 e 1952.



Citazione d’obbligo, infine, per altri esemplari dallo straordinario valore storico e dall’intenso passato sportivo che figurano nell’ordine di partenza della 1000 Miglia 2021: due Bugatti Type 35 e cinque Bugatti Type 37; tre Maserati da corsa “ufficiali” della Casa del Tridente; undici Mercedes-Benz 300 SL, le famose “Ali di Gabbiano”, tra le quali c’è una versione prototipo che nel 1952 fu utilizzata dalla squadra ufficiale di Stoccarda per effettuare gli allenamenti lungo il tracciato di gara e per ultime, ma vittoriose nella prima edizione del 1927, sette O.M. 665 “Superba”, soprannome guadagnato grazie alle numerose vittorie.



A segnare i tempi di transito sotto l'attento coordinamento del Presidente Federale Antonio Rondinone e del Direttore del Servizio di Cronometraggio Piero Celli sono impegnati per l'evento più di 600 cronometristi.

 

Tutti i rilevamenti di tempo dei concorrenti e le classifiche della manifestazione, realizzate con il cronometraggio e l'elaborazione dati della Federazione Italiana Cronometristi, possono essere consultate in tempo reale a questo link del sito della 1000 Miglia:  https://1000miglia.it/crono/2021/home/

 


A tutti un grande augurio di buon lavoro.