Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

IMG 20210713 WA0000

 

 

Si è svolto a Roma dal 6 al 11 Luglio 2021 il Campionato Europeo Juniores di Nuoto, manifestazione continentale riservata a nuotatori di età non superiore a 17 anni per il settore femminile e 18 anni per quello maschile.
Il meraviglioso impianto dello stadio del nuoto ha fatto da palcoscenico alla competizione che ha visto protagonisti 565 atleti provenienti da 48 paesi, con un programma concernente batterie di qualificazione nel turno del mattino e semifinali e finali nel pomeriggio.


L'organizzazione dell'evento, grazie alla sinergia tra LEN e FIN, ha inoltre garantito in maniera efficiente il rispetto dei protocolli anti-covid.

 

Un'equipe di cronometristi provenienti dalle Associazioni di Roma, Ancona ed Arezzo è stata impegnata nella rilevazione dei tempi tramite piastre di contatto, acquisizione e gestione grafica dei dati.


Il particolare affiatamento creatosi nel gruppo ha facilitato la gestione delle varie fasi di gara, agevolando anche la collaborazione con la giuria internazionale, la regia televisiva e le altre realtà presenti.


L'intesa è fondamentale quando si lavora in team, in particolare quando la competizione prevede una timeline stringente da rispettare e diventa quindi necessaria la massima cooperazione tra colleghi.

 

Per quanto riguarda i risultati, con riferimento alla categoria Juniores, si segnalano 2 nuovi record del mondo maschili (100 Stile Libero e 200 Stile Libero entrambi realizzati dal rumeno David Popovici) e 3 nuovi record europei femminili (800 Stile Libero e 1500 Stile Libero realizzati dalla turca Merve Tuncel, 50 Stile Libero realizzato dalla russa Daria Tatarinova).


In particolare l'atleta rumeno ha battuto 2 volte il primato mondiale dei 100 Stile Libero, la prima delle quali durante la finale della staffetta 4x100 Stile Libero Uomini.
Il regolamento internazionale prevede infatti l'omologazione di un record anche in staffetta, a patto che l'atleta gareggi come primo frazionista.

 

Massimiliano Santini (ASD Cronometristi Arezzo)